Ultima modifica: 11 Novembre 2014

Regolamento del Comitato Tecnico Scientifico

REGOLAMENTO DEL COMITATO TECNICO SCIENTIFICO

(approvato dal Consiglio d’Istituto nella seduta del 23.10.2014, delibera n. 274, sentito il Collegio docenti del 21.10.2014)

 

 

Art. 1 Natura giuridica del CTS

Il Comitato Tecnico Scientifico ( di seguito denominato CTS) è l’organismo propositivo e di consulenza dell’I.P.S.S.C.T.S. “L. Milani” di Meda (MB).

Esprime pareri obbligatori e non vincolanti in merito a quanto indicato dagli artt.2 e 4 del presente regolamento. Esso agisce in stretta collaborazione con gli altri organismi dell’Istituto (Collegio dei Docenti e Consiglio di Istituto) ed opera secondo le regole della P.A.

 

Art. 2 Finalità  del CTS

Il CTS ha funzioni consultive  e di proposta per l’organizzazione delle aree di indirizzo.

Opera per un reale ed efficace raccordo tra gli obiettivi educativi e formativi dell’Istituto e le esigenze professionali del territorio, espresse dal mondo del lavoro, individuando competenze culturali e professionali proprie dei profili a conclusione del percorso quinquennale.

I provvedimenti del CTS hanno carattere propositivo e consultivo.

 

Art. 3  Composizione, nomina e durata del CTS

Il CTS è composto da sei membri di diritto e da sei membri rappresentativi.

Sono membri di diritto:

  • il Dirigente Scolastico o un suo delegato;
  • sei docenti, di cui quattro nella qualità di Funzione strumentale (la Funzione strumentale Alternanza Scuola-Lavoro, la Funzione strumentale Orientamento, la Funzione strumentale Inclusione e disabilità, la Funzione strumentale Inclusione studenti stranieri).

Sono membri rappresentativi:

  • due esperti del settore servizi commerciali: 1 servizi commerciali, 1 servizi commerciali promozione commerciale pubblicitaria;
  • due esperti del settore servizi socio-sanitari;
  • un rappresentante dei genitori nella qualità di Presidente del Consiglio d’Istituto;
  • un rappresentante degli studenti, membro del Consiglio d’Istituto.

I membri di diritto sono in numero pari ai membri rappresentativi.

Il CTS potrà di volta in volta avvalersi del parere di esperti di altri ambiti che si rendesse necessario consultare.

Il CTS è presieduto dal Dirigente scolastico, in qualità di Presidente, o da un suo delegato.

La nomina dei componenti di diritto del CTS è di competenza del Dirigente Scolastico.

I membri rappresentativi, invece, sono designati dai rispettivi enti/organi collegiali di appartenenza e nominati dal Dirigente Scolastico.

Due assenze ingiustificate consecutive dalle riunioni comportano la decadenza automatica dei vari componenti del CTS.

Nel caso di decadenza di un componente, il Dirigente Scolastico procede a nuova nomina, con le stesse modalità.

Il CTS dura in carica un anno e si rinnova tacitamente, fatti salvi i casi di decadenza per dimissioni volontarie, di conclusione del mandato elettivo, di mobilità del personale docente.

 

 

Art. 4 Funzioni e compiti del C.T.S.

Il CTS:

  • ha funzioni consultive nei processi decisionali finalizzati alla elaborazione del piano dell’offerta formativa con particolare riferimento alle aree di indirizzo;
  • ha funzioni di raccordo tra gli obiettivi formativi della scuola , le esigenze del territorio e i fabbisogni professionali espressi dal mondo del lavoro;
  • favorisce , promuove e facilita attività di orientamento, esperienze di alternanza scuola lavoro, di stage aziendali per studenti e docenti.

 

Art. 5 Adunanze del CTS

Il CTS è convocato dal Dirigente Scolastico in seduta plenaria all’inizio e alla fine dell’anno scolastico; i docenti e gli esperti di ciascun settore (servizi commerciali e servizi socio-sanitari) si riuniscono almeno una volta all’anno, in periodo intermedio, per elaborare quanto di loro competenza.

Per ogni adunanza verrà redatto un verbale firmato dal Presidente e dal segretario che sarà effettuato di volta in volta a rotazione.

Il contenuto del verbale sarà reso pubblico e le proposte del CTS saranno inviate, a cura del Dirigente Scolastico, agli organismi interni della scuola cui sono indirizzate .

 

Art. 6 convocazione del CTS

La convocazione è fatta dal DS utilizzando anche strumenti elettronici, almeno sette giorni prima della data fissata per la riunione. Nella convocazione deve essere indicato anche l’odg della seduta. Ciascun membro può proporre di inserire nell’ordine del giorno argomenti  da discutere.